venerdì 19 OTTOBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Zagoria: alla scoperta di una terra favolosa

ZagoriaC’è una terra quasi invisibile ed incredibilmente fiabesca. Si chiama Zagoria, nel cuore dell’Epiro, a nord di Ioannina e a nord ovest di Meteora.

Se fosse una sola città Zagoria sarebbe annoverata tra le città Invisibili di Calvino. In realtà Zagoria, o Zagori (la parola, di origine slava, significa "Al di là dei monti”) è un’ampia area racchiusa tra i monti Gamila e Mitsikeli ed il fiume Aoos, nella catena montuosa del Pindo. Zagoria sono una quarantina di paesini di pietra che respirano all’unisono con la natura selvatica, con le rocce e i boschi. Gli agglomerati di origine medievale sono caratterizzati dal medesimo stile architettonico:strade lastricate, piazzette protette da grandi platani e case costruite interamente in pietra compreso il tetto realizzato con schegge di rocce. Dietro ogni angolo ti sorprendono inaspettati scorci panoramici sulle vallate, deliziosi portoni colorati, patii accoglienti e giardini segreti, botteghe artigiane e taverne da cui provengono profumi succulenti e poi gatti sornioni che in alcuni casi sembrano gli unici abitanti. Un’altra bellezza mozzafiato sono i ponti di pietra ad arco acuto o a più archi realizzati per attraversare i ruscelli. A contornare i villaggi le montagne in tutta la loro bellezza. Sono le montagne striate dalle cascate e le valli percorse da fiumi e bucate dai laghi ad offrire la possibilità di attività sportive all’aria aperta: dal trekking, all’arrampicata, al rafting, ai bagni rinfrescanti nelle piscine naturali. Gamila, prima di tutto, che non potrebbe che essere una signora montagna, non acuminata, bensì calma e possente, quasi rassicurante con le sue striature rosa che si accendono al tramonto.

Zagoria 0 Alessandra del Giudice

Per avere un assaggio di Zagoria basta un giorno, se si ha la fortuna di essere accompagnati da persone che conoscono bene il posto, come le mie guide speciali, i miei amici Nicos e Annalisa. Ma per beneficiare a pieno dell’atmosfera rilassante e immergersi completamente nella natura l’ideale è soggiornare a Zagori almeno due o tre giorni. Ci sono tour operator e guide locali che propongono pacchetti con trekking o rafting inclusi. Della mia breve e intensa esperienza a Zagori i luoghi imperdibili che ho visto e vi suggerisco sono i seguenti:

Il villaggio di Dilofo, dedalo di strette stradine lastricate in salita che sembra sospeso nel tempo e quasi disabitato. Una sorta di paese della “Bella Addormentata nel Bosco”.

Zagoria 1 Alessandra del Giudice

Il villaggio di Kapesovo con una grande piazza alberata affacciata su un’ampia valle e un piccolo delizioso bar nell’angolo nord specializzato in torte casalinghe con un paio di tavolini all’aperto in estate. L’insegna è in greco e fa riferimento all’antico pozzo del 1848 che si trova all’interno del locale. La torta con composta di mela calda e cannella è sublime.

Zagoria 2 Alessandra del Giudice

Il villaggio di Tsepelovo con i suoi balconi fioriti, la grande piazza ombreggiata dall’enorme platano sulla quale si affacciano piccoli bar e ristoranti e la chiesa ottimamente conservata.

Zagoria 3 Alessandra del Giudice

Il villaggio di Aristi la cui maggiore attrazione è la "Madonna della Grotta" (Panaghia Spiliotissa), una chiesetta vicino un ponte di epoca ottomana sul fiume Voidomati che forma la gola di Vikos, ma per me ad Aristi c’è anche un altro luogo imperdibile: il ristorante Zissis dove ho provato la salsiccia greca alla brace, ottime ghemistà  (verdure ripiene di riso) e una favolosa orthopita con sottilissima pasta fillo fatta a mano, formaggio e verdure ed erbe selvatiche.

Zagoria 4 Alessandra del Giudice

E a proposito di posti imperdibili per mangiare vi segnalo anche Mesochori nel villaggio di Kato Pedina gestito da una coppia simpatica ed alternativa che propone una cucina squisita. Nel ristorante troverete anche una piccola biblioteca.

Zagoria 5 Alessandra del Giudice

Irrinunciabile è il villaggio di Papigo suddiviso nelle frazioni di Marcro Papigo e Micro Papigo. Micro Papigo più in alto offre una visuale magnifica sulla montagna di Gamila alle sue spalle e sulla valle sottostante.

Zagoria 6 Alessandra del Giudice

Sulla strada che sale verso Papigo in prossimità del corso del Rogovo un cartello in legno che informa dell’esistenza dei “kolimpithres”. Lasciate la macchina e proseguite a piedi in 2, 3 minuti arriverete a delle incantevoli piscine naturali scavate nella roccia all’interno di una gola.

Zagoria 7 Alessandra del Giudice

Il villaggio di Vikos, punto di partenza ideale per il trekking alla gola di Vikos, oltre che punto panoramico mozzafiato sulla gola e la montagna di Gamila.

Zagoria 8 Alessandra del Giudice

Il ponte Kocori, splendido ponte di pietra vicino il villaggio di Kipi. Non lontano un altro ponte a tre arcate (che però onestamente non ho visto).

Zagoria 9 Alessandra del Giudice

Zagoria ha un fascino assolutamente romantico e avvolgente in ogni stagione: in primavera, quando c’è il tripudio di fiori colorati che sbucano da giardini e dai balconi particolarmente curati; in estate quando i greci dalla costa (per loro) affollata si dirigono al fresco tra le montagne per bagnarsi nei gelidi ruscelli; in autunno quando i boschi sono un tripudio di sfumature d’oro e di rame; in inverno quando le case imbiancate con gli interni in pietra e legno riscaldate dai camini sono caldi rifugi romantici in uno scenario da Babbo Natale. Zagoria è un invito ad apprezzare i piccoli, grandi piaceri della vita e riacquistare un ritmo lento in armonia con la natura.  

Fotografie di Alessandra del Giudice

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Alessandra del Giudice
Author: Alessandra del Giudice
Sociologa, giornalista pubblicista e appassionata di fotografia, è specializzata nel giornalismo sociale e di viaggio.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
HamsikIl viaggio dei tre punti a UdineRitorna la Serie A dopo la sosta per l’impegno delle...
intrecci“Intrecci d’autore” nati dall’unione...L’idea nasce in un pomeriggio d’estate: favorire la...
tempoVivere il nostro tempo tra...Il tempo scandisce le vite di tutti noi e la nostra vita...
PYLeDuc setting upAndare avanti sino al «via!»Per la prima volta in assoluto Andare avanti sino al...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500