martedì 13 NOVEMBRE 2018
blank
 
chi siamo 
contatti

Mercatini di Natale: così vicino, così lontano

MontreauxChi ama l’atmosfera natalizia non può fare a meno di visitare un classico mercatino almeno una volta nella vita. Qui vi proponiamo alcuni mercatini vicino Napoli e altri più lontano.

Così vicino…

Una novità di quest’anno è il mercatino di Natale di Pietrarsa, nel Museo Nazionale Ferroviario, a cavallo tra Napoli e Portici, gestito dalla Fondazione FS Italiane. Gli organizzatori, per la prima edizione dell'iniziativa, hanno scelto come insolita cornice i viali dove prenderanno vita casette di legno, melodie degli artisti di strada e delle street band, luci e colori natalizi, sapori e profumi dell'area Food con la presenza dei principali produttori di eccellenze dell'enogastronomia campana che offriranno ai visitatori l'opportunità di un percorso unico tra immaginazione e realtà.  L'ingresso ai mercatini è previsto in orario continuato dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 23.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 all'1.00 del giorno seguente. Oltre alle varie aree di sosta adiacenti il polo museale, sarà possibile raggiungere i mercatini con i treni della Linea 2 Metropolitana che, con una frequenza di una corsa ogni 30 minuti nei giorni feriali, fermano proprio nella stazione del Museo. Nel comune di Portici, inoltre, è disponibile un servizio di bus navetta con varie fermate tra cui una in corrispondenza della strada che conduce al Museo.

castello limatola mercatino limatola

Imperdibile il mercatino nel Castello di Limatola, che sovrasta l’antico borgo medioevale omonimo e si trova a guardia della valle solcata dal fiume Volturno, tra il massiccio del Taburno, il monte Maggiore ed i monti Tifatini a 50 minuti da Napoli. Cadeaux al Castello si svolgerà quest’anno dal 9 novembre al 9 dicembre 2018 dalle 10.00 alle 23.00. Durante tutto il periodo natalizio potrete trovare mostre presepiali e di antiche armature, dolci melodie natalizie, luminarie da fiaba, un’accogliente casa di Babbo Natale dal sapore scandinavo, un boschetto incantato con Elfi e Cantastorie, un romantico percorso tra le Corti, l’Anfiteatro e le antiche Sale dove potete ammirare decori natalizi, oggetti di legno intagliati a mano, sculture,  preziose sete, dimostrazioni di arti e mestieri medioevali, stand di prelibatezze enogastronomiche, vin brulé ed altro. Inoltre la visita sarà animata da allegri giocolieri, trampolieri, sputafuoco, dame e cavalieri in costumi d’epoca, canti Gospel, una banda musicale di Babbi Natale, simulazioni di combattimenti medioevali, un teatrino di marionette. Dentro e fuori le mura del Castello vi saranno diversi punti di ristoro. Il Castello di Limatola, forse sorto su preesistenti strutture difensive, sannite prima e longobarde poi, ma documentato dal secolo XII, è caratterizzato da una poderosa cinta muraria a pianta poligonale. Progettato come struttura difensiva, svolse però funzioni essenzialmente residenziali. Al 1277 risalgono gli interventi promossi da Carlo I d’Angiò, da riconoscersi negli ambienti a volte ogivali contigui alla parte più antica della struttura corrispondente al mastio di forma rettangolare. Significativi gli interventi sei e settecenteschi dovuti ai Gambacorta, ai Mastelloni ed ai Lottieri d’Aquino: le decorazioni della Cappella, gli affreschi del ‘600 della foresteria con scene tratte dalla Gerusalemme Liberata e quelli settecenteschi del piano nobile con illusionistiche architetture, paesaggi, girali, grottesche. Nel 1806 il castello fu comprato dai Canelli, cadendo progressivamente in stato di totale degrado. Attualmente è di proprietà della Famiglia Sgueglia che lo ha restaurato e lo utilizza per attività ricettive e culturali.

Il costo del biglietto di ingresso è di 5 euro dal lunedì al venerdì e di 10 euro il sabato, la domenica e venerdì 9 novembre (nel prezzo è inclusa una consumazione a scelta tra vin brulé e succo di frutta). L’ingresso è libero per i bambini fino a 10 anni muniti di documento d’identità e per le persone diversamente abili munite di tesserino valido. È possibile acquistare i biglietti direttamente all’ingresso oppure online, o presso le biglietterie autorizzate. Info: www.castellodilimatola.net

Mercatino Licola Campania 1

Si tiene solo ed esclusivamente il week-end dall’8 al 10 dicembre (dalle 10 alle 15 e dalle 17 alle 21) il Mercato di Natale e Presepe Vivente di Licola. Se il luogo balneare altrimenti anonimo non fa presagire nulla di speciale, la particolarità di questo evento la creano gli insegnanti e i giovani studenti dell’Istituto di Stato per l'Ambiente e L'Agricoltura "Giovanni Falcone" in via Domiziana 150 a Pozzuoli (NA). Nella storica cornice naturale dell’antica via Domitiana gli ospiti avranno la possibilità di visitare l'istituto, il suo parco archeologico, la sua azienda agraria e le sue serre. Avranno inoltre l'opportunità di acquistare i prodotti della sua bottega (miele, olio, marmellate, composte, mostarde, rosoli, produzioni e conserve orto-frutticole) e quelli proposti da espositori del comparto agroalimentare, floricolo e dell'artigianato locale presenti con stand che offriranno ai visitatori una grande varietà di idee per regali natalizi: addobbi e oggetti di artigianato artistico. Il clou dell’evento è rappresentato dal presepe vivente in stile Settecento napoletano curato nei minimi dettagli dall’abbigliamento agli animali veri e antiche osterie dove degustare pietanze tipiche partenopee cucinate in grossi pentoloni e le vivande cotte a legna al momento. Info: www.istitutofalcone.gov.it 

Così lontano…

Ogni anno giungono migliaia di visitatori da ogni parte del mondo per ammirare l’atmosfera natalizia del borgo di Santa Maria Maggiore in Piemonte conosciuto oltre che per la cornice davvero magica del borgo piemontese Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, anche per l’alta qualità dei produttori e artigiani presenti ogni anno e la qualità dei prodotti locali esposti in numerose bancarelle. Saranno 200 gli espositori, accuratamente selezionati, per un mercatino tra i più grandi e suggestivi d’Italia: presepi artigianali e casette in pietra e legno, splendide ceramiche, curatissimi manufatti in vetro soffiato, originali decorazioni e addobbi natalizi e molti altri prodotti realizzati interamente a mano. E ancora, gli chalet delle eccellenze artigianecon le specialità gastronomiche di queste terre tra monti e laghi. Santa Maria Maggiore stupirà i visitatori anche per la bellezza delle sue architetture e per l’eleganza degli allestimenti e delle decorazioni predisposti per la festa più attesa dell’anno. Ad accompagnare e scaldare i visitatori del mercatino ci saranno le suggestive stufette ricavate nei tronchi d’abete e le tante prelibatezze locali offerte nei vari punti di ristoro: un “must” il profumato vin brulè o il corroborante caffè vigezzino, in accompagnamento ai golosi stinchéet o alle gustose caldarroste. Per raggiungere la Valle Vigezzo in occasione dell’evento sono previste corse speciali su prenotazione della Ferrovia Vigezzina-Centovalli da Domodossola e Locarno (CH) e trenini navetta in viaggio continuo (i dettagli su www.vigezzinacentovalli.com). Infine, i viaggi in bus organizzati da Becoming Ossola. Informazioni, dettagli, orari e costi sul sito www.becomingossola.com. http://mercatininatale.santamariamaggiore.info/ 

insbruk

Mercatini di Natale a Innsbruck, ben 6, sono situati in una delle più belle e importanti del Tirolo Austriaco. La città di Innsbruck è un piccolo gioiello incastonato tra le Alpi. Se mentre si passeggia per le strade della città, in mezzo alle bancarelle di decorazioni natalizie, si alzano gli occhi, le montagne bianche di neve si presentano con la loro magnificenza, svettando tra le guglie delle chiese e i tetti acuti di ardesia nera. Il più famoso Mercatino di Natale di Innsbruck si svolge nel centro storico della città dove spicca il famoso “Goldenes Dachl”, il cinquecentesco simbolo della città, circondato da palazzi medievali ricchi di elaborate facciate, un tesoro a cielo aperto nell’epicentro della città antica. Imperdibili le degustazioni di specialità tradizionali quali le frittelle dolci, le “Kiachln”, e i tipici gnocchetti tirolesi denominati “Spatzln”, il tutto accompagnato da vin brulè. Sulle bancarelle non mancano i prodotti artigianali tirolesi, candele, giocattoli di legno, berretti di lana e decorazioni per l’albero di Natale. Il vicolo Kiebachgasse e la piazzetta Köhleplatz in occasione dell’Avvento diventano la “via delle fiabe” (Märchengasse). Da non perdere è anche il “Christkindlmarkt am Marktplatz”, che si svolge sulla “Marktplatz” - la piazza del mercato di Innsbruck -, vicina al centro storico sulla sponda del fiume Inn. È un mercatino adatto ai bambini: ci si trova un piccolo zoo con animali - caprette, pecore, asini e coniglietti – e quotidianamente, viene proposto un programma con burattini, mago e racconti di fiabe. 

I mercatini di Natale a Monaco sono un’esperienza unica da vivere, una magia nuova da assaporare, un calore immenso nel quale avvolgersi e iniziare a sognare. La magia del Natale a Monaco è qualcosa di speciale da non perdere. Per tutto dicembre la città diviene un caleidoscopio di luci, suoni e colori, mentre per le strade si respira il profumo del cibo e delle bevande calde, offerte nei numerosi Mercatini di Natale presenti in città. Imperdibile il mercatino di Natale che si svolge intorno alla Marienplatz dal 27 novembre al 24 dicembre.

I mercatini di Natale di Montreux in Svizzera, grazie al clima mite della città, chiamata la capitale della Riviera Vodese, sono un evento da non perdere. Montreux è una tipica cittadina turistica che sorge sulle sponde del Lago di Ginevra. Incastonata tra le pendici dei monti e il lago, è famosa per il microclima temperato e per il Montreux Jazz Festival, che si svolge a luglio. La via principale è costeggiata da fiori, sculture, alberi mediterranei ed eleganti edifici in stile Belle Époque. Su un isolotto adiacente alla riva si trova il Castello di Chillon, edificato in epoca medievale, con mura di fortificazione, grandi saloni e una cappella con affreschi del XIV secolo. Imperdibile nel periodo natalizio quando i suoi cipressi, pini e palme sono addobbati a festa. Questa vegetazione, che solitamente si trova lungo il mediterraneo, crea un’atmosfera davvero unica nel suo genere e con i suoi mercatini dal 22 novembre al 24 dicembre caratterizzati da ricostruzioni di case di babbo Natale e di elfi e da musica dal vivo, sprigiona una magia che anche numerosi personaggi di fama mondiale apprezzano e condividono.

Se non siete sazio di proposte c’è un vero e proprio sito di ricerca con luoghi e date: https://www.mercatini-natale.com/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Saa IchosTeatro e musica tutto l'anno per i...Sala Ichòs festeggia i suoi 20 anni di teatro con...
squalificatiSqualificati di Luciano MelchionnaNel Teatro Sannazaro va in scena, per la prima volta a...
cortileFuori dalla plastica, percorso da...Fuori dalla plastica, percorso da costruire e riscoperta...
oculista visita"Occhio ai bambini": prevenzione e..."Occhio ai bambini", a Napoli, al Vision Center di...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500