mercoledì 22 MAGGIO 2019
blank
 
chi siamo 
contatti

A zonzo col micio – vacanze con il gatto (ma anche a tema)

viaggio col gattoIn vacanza potresti rinunciare a tutto. Potresti fare a meno di un bagaglio pieno di tutte le comodità, degli occhiali da sole, della crema solare ma non potresti mai rinunciare al...gatto!

Che sia una Kitty, un Alfredo o un Tolomeo, un altezzoso siamese o uno scalmanato europeo, non potresti mai concepire la tua vita, e tantomeno un viaggio, senza avere con te il tuo adorato felino.

Come ti porto in vacanza – trasportino & co.

Che si decida di viaggiare in aereo, in treno o in automobile sarà indispensabile munirsi dell'apposito trasportino. Preferibilmente in plastica, in modo da essere facilmente lavabile, è bene assicurarsi che sia delle dimensioni giuste, affinché il gatto possa accucciarsi o alzarsi agevolmente. A chi viaggia in aereo sarà richiesto un trasportino omologato e lo stesso vale per il viaggio in automobile, secondo le vigenti norme stradali. Saranno indispensabili anche ciotole, cibo, giochini e una cuccia: in tal modo il nostro amico non si sentirà troppo spaesato nel nuovo ambiente. Da non dimenticare una lettiera da viaggio pieghevole, acqua fresca e salviette umidificate.

viaggio col gatto Foto 1 trasportino

In volo col micio

Se si viaggia in aereo il gatto paga sempre il biglietto (il trasportino prenderà il posto accanto a quello del passeggero che lo porta con sé), ma è bene informarsi sempre, con largo anticipo, delle condizioni di viaggio imposte dalla compagnia aerea scelta per quanto riguarda dimensioni del trasportino, peso dell'animale e documenti necessari. Il viaggio per un animale è sempre fonte di stress: prima di partire è consigliabile una visita dal veterinario per assicurarsi che il nostro amico goda di buona salute:. Infatti non potrà salire a bordo se malato, in gravidanza, in calore o di età inferiore ai tre mesi. Prima del viaggio si consiglia di non farlo mangiare ma di assicurarsi che sia adeguatamente idratato.

Alberghi e strutture pet-friendly

Portare un animale domestico con sé in vacanza è ormai una pratica molto diffusa: qualunque sia la meta scelta non sarà difficile trovare alberghi, bed  and breakfast e villaggi turistici “pet-friendly”. Indipendentemente da ciò, è bene avvisare la struttura della presenza dell'animale domestico tramite mail o  telefono. All'arrivo in hotel è opportuno avvisare personalmente il servizio di pulizia della presenza del gatto in camera, al fine di evitare fughe all'apertura della porta.

Se il gatto è il tema del viaggio...

Chi vuole dedicare una vacanza interamente all'amato felino potrà scegliere fra numerose mete a “pochi passi” da casa. Fra queste primeggia Amsterdam con il celebre Katten Kabinet, museo dedicato ai gatti nella Storia dell'Arte, ospitato in una dimora del Seicento, fondato nel 1990 da Bebo Meijer in ricordo del suo gatto J.P. Morgan. Al suo interno sono custodite opere e oggetti  raffiguranti gatti di ogni tipo, alcune delle quali firmate da autori come Picasso e Rembrandt. Ogni tre anni a Ypres, in Belgio, si svolge il “Kattenstoet”, ossia il Festival dei Gatti. Durante la festa, di origine medievale, tutti si vestono come gatti, topi e streghe e il gatto è  celebrato con musica, spettacoli acrobatici e una sfilata di carri allegorici.

viaggio col gatto Foto 2 Cat festival

 Sono tantissime anche le mete extra-europee fra cui scegliere. Kuching, capitale dello Stato di Sarawak in Malesia, non è soltanto una città vivace e cosmopolita, ma è anche interamente dedicata ai gatti. I felini popolano infatti  le strade e sono omaggiati ovunque con  statue, fontane e monumenti a loro dedicati.  Imperdibile una visita al Cat Museum che custodisce una collezione unica di oggetti e manufatti sui gatti provenienti da tutto il mondo. In Giappone le isole di Aoshima e Tashirojima sono chiamate le “cat island” per la particolarità di essere popolate da un numero di gatti di gran lunga superiore a quello degli abitanti “umani”. Famosissimi i ''gatti letterari'' della casa-museo dello scrittore Ernest Hemingway a Kay West, in Florida, popolata da gatti con la caratteristica di avere tutti zampe con sei dita.  discendenti diretti di Snowball, la gatta a sei dita tanto amata da Hemingway, sono battezzati con i nomi dei grandi della letteratura, della scienza e dello spettacolo.

viaggio col gatto Foto 3 Key west

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Autore
Chiara Reale
Author: Chiara Reale
Project manager della rivista di arte contemporanea Racna Magazine, si occupa di promozione, strategia di comunicazione e management nel settore arte e cultura collaborando con l'Istituzione Internazionale Art1307, Villa di Donato, Casa Morra – Fondazione Morra e diversi artisti. Curatrice d'arte contemporanea e scrittrice compulsiva, collabora fra l'altro con il quotidiano “Roma”, come referente Arte Contemporanea. Dal 2012 collabora con la casa editrice Marchese editore, occupandosi di pubbliche relazioni, promozione e creazione di eventi culturali.

Articoli correlati

Notizie

  1. ULTIME
  2. PIU LETTE
Donna StregaDonna StregaOgni donna nel profondo di se stessa è una strega, ma...
bbIl B&B per chi ama andare a letto...A via Luca Giordano sta per inaugurare un bed and...
madartMad Art Jamm: graffiti, hip hop e...Come ogni anno torna la Jamm all’Ex OPG Occupato - Je...
tibetIl suono che genera il tutto,...La suggestiva acustica del Museo del sottosuolo sembra...
ex-asilo-filangieri-estEx Asilo Filangieri: Libertà e...Si chiamano “abitanti” e da marzo 2012 stanno...
maurizio-de-giovanni-2I romanzi di de Giovanni al cinema e...Lo scrittore napoletano anticipa: “I Bastardi di...
skin careBotulino? No grazie. Arriva Sublime SkinNon è solo per donne e non ha controindicazioni, tranne...
crociera-con-delitto“La nostra missione è raccontare storie”Partito con i gialli e le cene con delitto, il teatro Il...
agendo 2019 banner
Prenota la tua copia inviando una e-mail a comunicazione@gescosociale.it
il poggio
napolicittasolidale
amicar 500