Giovedì, 30 Maggio 2024

Altro che gabbie salariali: Napoli, seconda città più cara d’Italia

Secondo l’Unione nazionale Consumatori, Napoli risulta essere la seconda città più cara d’Italia.

La città dove l’inflazione peserà sulle tasche dei napoletani per circa 500 euro a famiglia. È un paradosso che la città, diventata ormai da tempo epicentro della povertà e della disoccupazione, sconti anche la difficoltà di essere tra le città più care d’Italia. Altro che gabbie salariali, come ogni tanto qualche buontempone propone di realizzare nel Sud Italia.

È un problema di soluzione non semplice perché è evidente che il mercato sia difficile da regolamentare, influenzato anche da un fenomeno di turismo di dimensioni eccezionali. 

GUARDA IL VIDEO-EDITORIALE 

Sergio D'Angelo
Author: Sergio D'Angelo
Napoletano, tra i massimi esperti di politiche sociali, terzo settore e finanza etica in Italia. A lui si devono numerose battaglie per il lavoro, l’istruzione, le pari opportunità, la sanità, il welfare. Fondatore e presidente del gruppo di imprese sociali Gesco, è stato assessore comunale al welfare e commissario straordinario dell’ABC, azienda speciale per la gestione dell’acqua pubblica del Comune di Napoli. Nell’ottobre 2021 è stato eletto in consiglio comunale come capolista di Napoli Solidale. È giornalista pubblicista e opinionista del Corriere del Mezzogiorno.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER