Mercoledì, 22 Maggio 2024

Il mare non bagna i napoletani e i turisti

Con un po’ di anticipo rispetto al passato, quest'anno si è iniziato a parlare del mare: un tema attuale da sempre.

Spesso è un mare che bagna le nostre coste ma non i napoletani e i turisti. E non li bagna perché nella disponibilità pubblica degli arenili, al netto dei tratti di costa balneabili effettivamente, c’è appena un 4 per cento del totale, perché il mare è sequestrato dall’inquinamento, dagli abusi e dalla privatizzazione. Ritengo sia necessario restituire il mare ai napoletani e ai turisti, perché è un bene comune e quindi un diritto fondamentale non alienabile per i cittadini. 

Penso che l'istituzione comunale debba sollecitare subito il passaggio delle competenze, attualmente in capo all'autorità portuale, perché le concessioni siano messe nuovamente a bando.

GUARDA IL VIDEO-EDITORIALE

 

Sergio D'Angelo
Author: Sergio D'Angelo
Napoletano, tra i massimi esperti di politiche sociali, terzo settore e finanza etica in Italia. A lui si devono numerose battaglie per il lavoro, l’istruzione, le pari opportunità, la sanità, il welfare. Fondatore e presidente del gruppo di imprese sociali Gesco, è stato assessore comunale al welfare e commissario straordinario dell’ABC, azienda speciale per la gestione dell’acqua pubblica del Comune di Napoli. Nell’ottobre 2021 è stato eletto in consiglio comunale come capolista di Napoli Solidale. È giornalista pubblicista e opinionista del Corriere del Mezzogiorno.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER