Lunedì, 17 Giugno 2024

Il miracolo della Porta Aperta, il vero amore non va mai in vacanza

La Porta Aperta non chiude mai. Da anni l’associazione di Acerra, in provincia di Napoli, guidata dal presidente Pina “Nunù” Russo, è impegnata non solo sul territorio per aiutare in modo concreto chi è in difficoltà, ma sempre più spesso varca i confini nazionali per dare una mano dove c’è un’emergenza. E questa volta arriva in Marocco che, nelle scorse settimane, è stato colpito da un terremoto devastante.

«Quando si bussa alla nostra porta – spiega Nunù - è impossibile non aprire e mobilitarsi per far sì che tutti abbiano un sorriso in dono. Il Marocco chiede aiuto in un momento tanto difficile e La Porta Aperta ha risposto subito. Grazie all’organizzazione di volontariato L'Albero della Vita Odv di Maddaloni, in provincia di Caserta, e del suo presidente Antimo Suppa, ci è stato aperto un varco affinché potessimo far arrivare quanto raccolto, fra alimenti, farmaci, omogeneizzati, vestiti e tanto altro. È stata come sempre una missione impegnativa, ma noi non ci siamo perse d’animo. Sapere di aver contribuito a “risollevare” un popolo distrutto così improvvisamente, ci fa sentire il cuore un po’ più leggero».

Tante le missioni portate a termine dall’associazione che nemmeno la scorsa estate ha staccato la spina. Perché non conosce la parola “vacanza”, perché al primo posto mette sempre il prossimo.

Così, in pieno agosto, Nunù si è mobilitata e da Acerra è partita alla volta di Colliano, un paesino arroccato su una montagna, in provincia di Salerno, per portare alimenti e vestiti destinati a una famiglia in difficoltà con ben quattro bambini da crescere.

Ma non solo. Con una mega spesa alimentare, La Porta Aperta è stata accanto alle famiglie alle quali è stato sospeso il reddito di cittadinanza, donando un grande sollievo in un periodo di incertezza.

«Abbiamo voluto portare a termine qualsiasi tipo di impegno preso in precedenza – continua Nunù – senza lasciare indietro nessuno. Così ho contattato una nota azienda produttrice di legumi (la Franzese di Palma Campania) che ha subito risposto al nostro appello e ci ha fornito oltre una tonnellata di prodotti che abbiamo distribuito alle famiglie».

E nella calda estate della Porta Aperta non è mancata una mano tesa ai senza dimora: l’associazione non si è risparmiata per chi vive in strada, distribuendo pasti e acqua fresca. 

Anche quest’anno si è dedicata, anima e cuore, al progetto scuola, affinché tutti gli studenti abbiano le stesse opportunità in classe.  

«Abbiamo raccolto e consegnato – conclude il presidente - quaderni, pastelli, flauti, pianole e tutto l’occorrente destinato alle famiglie fragili. Speriamo di essere riusciti a far iniziare loro quest’anno scolastico con un piccolo sorriso. Intanto noi non abbiamo intenzione di fermarci: stiamo già progettando il Natale».

Il miracolo della Porta Aperta il vero amore non va mai in vacanza 1

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER