Mercoledì, 19 Giugno 2024

Pagine d’Autunno, la rassegna che combina libri e vini campani

Libri e vini si incontrano in Pagine D'Autunno, la rassegna organizzata dal bistrot biologico NaturaSì, in collaborazione con la libreria IoCiSto. Quattro appuntamenti, dal 9 novembre al 2 dicembre 2023, per un ciclo di eventi che unisce alle parole impresse su carta le note gustative e olfattive dei vini campani. Ad ospitare gli incontri è la sede di NaturaSì di via Petrarca che, nel corso degli anni, è diventata luogo di incontro soprattutto per gli abitanti della zona.

"Ospitare eventi culturali di qualità è una delle missioni di NaturaSì, e il bistrot di Via Petrarca è la cornice ideale: è un luogo davvero speciale, non solo per i nostri clienti che spesso e volentieri si fermano anche solo per un caffè dopo aver fatto la spesa – racconta Massimo Caruso, responsabile del territorio per NaturaSì, in occasione della presentazione della rassegna – la sede di NaturaSì di via Petrarca è sempre più un riferimento nella zona: ogni giorno studenti, turisti, professionisti scelgono il bistrot NaturaSì per una pausa piacevole, per studiare e lavorare in smartworking in una location meravigliosa che offre un panorama davvero unico, con una proposta dolce e salata che incontra i gusti e le esigenze alimentari dei consumatori."

 Gli incontri

Filo conduttore della prima edizione della rassegna è “il piacere”: un buon libro e un buon calice di vino sono una coccola da concedersi per dedicare un momento a se stessi con il primi freschi della stagione autunnale.

Si parte giovedì 9 novembre alle 18.00 con Marco Zurzolo, che presenta il volume "I napoletani non sono romantici" (ed. Colonnese): sassofonista con una lunghissima carriera alle spalle, Marco Zurzolo ha collaborato con Pino Daniele, Enzo Avitabile, Zucchero, Solomon Burke e molti altri musicisti di fama internazionale; autore di musica per il cinema e la televisione, scrittore appassionato e autentico. Ad accompagnare la presentazione del libro, la degustazione dei vini dell'azienda agricola casertana "Il Verro", che ha iniziato un lavoro di riscoperta dell’antico vitigno Coda di Pecora coltivato in passato nell’area d’elezione tra il Monte Maggiore e Roccamonfina, citato anche dallo studioso Giuseppe Frojo nei suoi lavori sulla viticoltura in Campania risalenti al 1875.

La rassegna prosegue poi il 18 novembre con la presentazione della graphic novel "Polpa Napoletana" un progetto sviluppato in tre volumi – o meglio tre barattoli – che nasce dalla collaborazione della casa editrice Homo Scrivens e la Scuola Italiana di Comix, e vuol raccontare Napoli attraverso narrazioni e fumetti, con uno sguardo contemporaneo, per rileggere il passato attraverso gli strumenti e la sensibilità del moderno; storie a colori, ricette in forma di fumetto, un racconto sugli antichi “mestieri” (si inizia con il “gioco delle tre carte”) e alcuni interventi d’autore, per coniugare arte, tradizioni e attualità, e farvi vivere una città e i suoi sapori. Sarà presente l'autrice Chiara Macor e saranno presentati i vini della cantina San Teodoro, azienda agricola a conduzione familiare e votata al biologico che punta alla valorizzazione dei vitigni autoctoni, caratterizzati dalla coltivazione su terreni vulcanici; il 24 novembre Vincenzo Scalzone presenta il romanzo noir "Preso dal tempo sospeso" (ed. PubMe), la storia del giornalista e blogger Omar che si snoda tra la ricerca della soluzione di un intricato cold case e risvolti sentimentali inattesi. Presente la cantina casertana "i Cacciagalli" con i suoi 11 ettari vitati dedicati ai vitigni autoctoni campani coltivati con metodi sostenibili e prodotti limitando al minimo l'utilizzo di solforosa, fermentazioni ad opera di lieviti indigeni in anfore di terracotta; conclude il ciclo la presentazione, il 2 dicembre, di "Dai fiori del male ai fiori di zucca" (ed. Homo Scrivens) un libro tutto da gustare: dalla carbonara alla sfogliatella, dai falafel alla frittata di maccheroni, dalla parmigiana di melanzane fino ai piatti più ricercati, con assaggi di classici della letteratura, haiku e libri in forma di ricette. Si invita ad accompagnare con un buon vino e un pizzico di allegra spensieratezza, con i vini dell'azienda agricola sannita Terra di Briganti, che nel nome racchiude una lunga storia fatta di solide radici e amore per un territorio che ospitava il riposo dei briganti nei difficili giorni dell'unità d'Italia e che oggi si traduce nella produzione di vini biologici pregiati.

Info: 

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti ed hanno inizio alle 18.00. È gradita la prenotazione su https://www.livecode.it/naturasi

 Media partner AudioLive FM - Musica e Cultura

Author: nuovoeditore

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER