Martedì, 23 Aprile 2024

Assia Fiorillo e Giovanni Block: Napoli in finale al Premio Gianmaria Testa

I cantautori napoletani Assia Fiorillo e Giovanni Block rappresenteranno Napoli al Premio Gianmaria Testa, organizzato all’interno del 42^ Premio Letterario Internazionale Città di Moncalieri dal Circolo Culturale Saturnio: i due artisti sono infatti tra i cinque finalisti alla manifestazione, il cui ultimo round è in programma mercoledì 20 aprile alle Fonderie teatrali Limone di Moncalieri (To). 

Assia Fiorillo: l’unica donna in finale 

“Sono molto soddisfatta ma allo stesso tempo sorpresa di essere passata a delle finali – spiega la cantautrice Assia Fiorillo - è importante mantenere questo atteggiamento quando si ottengono risultati importanti sia rispetto al pubblico sia rispetto alle selezioni di una Giuria, quindi me la tengo ben stretta questa sorpresa. Quello che noto con piacere è che il mio brano, ‘Io sono te’, è stato già selezionato per tre concorsi, questo mi rende felice ma mi fa anche riflettere sulla forza del brano di arrivare al pubblico”. 

Assia, che si presenta con il suo brano dal forte impatto emotivo “Io sono te”, sarà l’unica cantautrice: infatti è l’unica donna in finale, insieme a quattro cantautori: “Sono molto orgogliosa di rappresentare Napoli, in particolare per quello che rappresenta per la storia della canzone napoletana coi suoi grandi maestri, ma sarò anche l’unica cantautrice in gara e anche questo mi inorgoglisce” 

Assia Fiorillo, laureata al Conservatorio in musica jazz, è una cantautrice napoletana, le piace, con le sue canzoni, lanciare messaggi o sostenere cause in cui crede. Protagonista del documentario “Caìne” di Amalia De Simone, in cui viene raccontata l’esperienza dell’artista che per mesi ha frequentato due carceri femminili, ha all’attivo 5 album (di cui uno con la band tutta al femminile Mujeres Creando). 

Giovanni Block: un artista “tremendamente retrò” 

Reduce dal successo della raccolta fondi (che in pochi mesi ha raggiunto quota 16.000 euro sulla piattaforma Produzioni dal basso) per la realizzazione del suo nuovo album,  Giovanni Block è l’altro napoletano in finale. Si presenta in gara un brano dal gusto retrò, come nel suo stile, dal titolo “La Ballata dei ricordi”. 

“Lo conobbi al Tenco 2007, ne rimasi affascinato. Cantava come oggi non esiste più. Lo rincontrai per caso in un vecchio mulino a Collegno dove c’era uno studio di incisione, io e i ragazzi che suonavano con me lo riconoscemmo È GianMaria Testa, è famoso..ci limitammo a salutare, forse avrei voluto scambiarci due parole ma non ebbi modo. Un uomo che emanava bella energia. Quando ho letto del concorso mi è sembrato doveroso partecipare per omaggiare l’arte di questo bravo artista”, racconta Giovanni Block.

Giovanni Block è un cantautore, compositore e produttore e direttore artistico, laureato in Composizione e in Musica applicata ai contesti Multimediali al conservatorio di Napoli, lavora da sempre tra musica e teatro. Tanti i premi nazionali ricevuti e le collaborazioni che ha collezionato nel corso della sua carriera artistica. Nel 2011 viene inserito nei 100 nomi dell’anno di Repubblica dal giornalista Gianni Mura. È molto impegnato nel sociale a sostegno della Fondazione Endometriosi. 

Il Premio Gianmaria Testa: il vincitore il 20 aprile 

Insieme ad Assia Fiorillo (Napoli) e Giovanni Block (Napoli), ci saranno Giorgio Autieri (Torino), Pietro Verna (Bari), Alberto Mons (Firenze). Un compito difficile scegliere questa rosa di nomi tra le circa 135 proposte di qualità pervenute al concorso, dicono dalla Giuria presieduta da Eugenio Bennato e composta da Paola Farinetti, Paolo Lucà, Stefano Senardi, Alessandra Comazzi, Enzo Vizzone, Luigi Giachino e Patrizio Trampetti. 

La sera del 20 aprile, sarà decretato il vincitore assoluto del Premio Gianmaria Testa, cui sarà assegnato il premio per la migliore esibizione live. Ogni finalista dovrà interpretare dal vivo il brano originale arrivato in finale e una canzone a scelta di Gianmaria. Il premio Gianmaria Testa sarà consegnato dal padrino della manifestazione Paolo Fresu che si esibirà anche in concerto con Roberto Cipelli. A fine serata non mancherà un'esibizione del presidente della Giuria Eugenio Bennato insieme al chitarrista Ezio Lambiase. 

L'ingresso alla serata del 20 aprile è gratuito (fino ad esaurimento posti), ma è obbligatoria la prenotazione a partire dall'11 aprile scrivendo all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Maggiori informazioni: https://www.gianmariatesta.com/

 

 

Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista professionista, è specializzata nel giornalismo sociale. Ha collaborato con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca. Collabora con la rivista Comunicare Il Sociale.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER