Mercoledì, 21 Febbraio 2024

Sguardi su Napoli e la Campania nelle alleanze italo-tedesche, la mostra all’Archivio di Stato

Una esposizione che racconta i rapporti tra Italia e Germania durante le due dittature, attraverso uno sguardo privilegiato sulla città partenopea, a 80 anni dalle Quattro Giornate.

È “Sguardi su Napoli e la Campania nelle relazioni italo-tedesche dall’alleanza dell’Asse all’occupazione nazista dell’Italia (1936-1943)”, la mostra che potrà essere visitata all’Archivio di Stato di Napoli fino al 31 gennaio 2024.

Fotografie, filmati e diari  illustrano le visite di Hitler e dei gerarchi nazisti a Napoli, la presenza dei soldati tedeschi e le loro relazioni con la popolazione, fino al drammatico cambio di prospettiva dell'8 settembre 1943. Il periodo di gravi violenze da parte degli occupanti nazisti, che si aprì in questa fase e la reazione dei napoletani condusse alla rivolta delle Quattro Giornate di Napoli (27-30 settembre). 

Immagini di vita quotidiana sotto i bombardamenti alleati e testimonianze di protagonisti napoletani e tedeschi delle Quattro Giornate, nonché di sopravvissuti ai massacri nazisti in Campania rappresentano la dimensione di guerra totale.

GUARDA IL PERCORSO ESPOSITIVO 

 

La mostra è co-ideata da Andrea D’Onofrio, professore di Storia contemporanea e coordinatore del Corso di Studio in Storia presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli Federico II, Lutz Klinkhammer, vicedirettore Istituto Storico Germanico di Roma e Maria Carmen Morese, direttrice Goethe-Institut di Napoli.

Una mostra che intreccia documenti e le foto dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell’Imperial War Museum di Londra fino agli scatti inediti del soldato tedesco Hilmar Landwehr.

Il Progetto è stato finanziato dal “Fondo per il Futuro” del Ministero degli Esteri della Repubblica Federale di Germania e dall’Università di Napoli Federico II.

GUARDA | Le interviste ai curatori della mostra

Le sezioni della mostra:

1. La visita di Hitler a Napoli (maggio 1938)

2. Le visite ufficiali dei gerarchi nazisti e turismo tedesco a Napoli (1937-1939)

3. L'entrata in guerra dell'Italia e la situazione a Napoli, nel comune impegno bellico italo-tedesco:

Lo scoppio della guerra, la convivenza dei soldati tedeschi con i napoletani, i bombardamenti anglo-americani su Napoli, i loro effetti e la vita sotto i bombardamenti.

4. Un militare della Wehrmacht fotografo: Hilmar Landwehr

5. Armistizio, fine dell'alleanza italo-tedesca, sbarco degli Alleati a Salerno

6.  Occupazione nazista e Quattro Giornate di Napoli

7. Rappresaglie e stragi tedesche in Campania

8. Rielaborazione storico-processuale e dialogo italo-tedesco nel secondo dopoguerra

Il comitato scientifico-organizzativo

Il comitato scientifico-organizzativo della mostra fotografico-documentaria vede accanto alla direttrice del Goethe-Institut di Napoli, Maria Carmen Morese, alla direttrice dell’Archivio di Stato di Napoli, Candida Carrino, al coordinatore del Corso di Studio in Storia  e professore di Storia contemporanea presso l’Università Federico II di Napoli Andrea D’Onofrio (responsabile scientifico-organizzativo del Progetto), allo studioso dei rapporti italo-tedeschi riguardanti Napoli durante il periodo dell’Asse Fabio Romano, all’esperto della storia delle occupazioni nazi-fasciste nei Balcani e professore di Storia contemporanea presso l’Università del Piemonte Orientale Paolo Fonzi, alcuni dei massimi specialisti della storia dell’ultimo periodo bellico riguardanti l’Italia e, nello specifico, la Campania e Napoli, con particolare riferimento ai bombardamenti alleati e tedeschi e all’occupazione nazista dell’Italia, e quindi alle Quattro Giornate di Napoli, come: Gabriella Gribaudi, professore onorario di Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II, Lutz Klinkhammer, vicedirettore dell’Istituto Storico Germanico di Roma e Carlo Gentile dell’Università di Colonia.

Quando 18 ottobre 2023 - 31 gennaio 2024 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18:30; sabato dalle 8 alle 14)

Dove Archivio di Stato di Napoli - Piazzetta del Grande Archivio 5

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER