Lunedì, 17 Giugno 2024

Incontri

Spaesati, workshop e paper talk dedicati alla raccolta differenziata

Ritorna per la IV edizione la Paper Week, la campagna dedicata all'informazione e alla formazione su raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone, organizzata da Comieco, in collaborazione con Federazione Carta e Grafica, Assocarta, Assografici, Unirima e con il patrocinio di ANCI, Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e Rai Per la Sostenibilità.

dotfog, parteciperà il 10 aprile 2024 con SPAESATI, un workshop e un incontro per dare valore alla carta (workshop dalle 15 alle 18 con prenotazione su eventbrite / incontro ore 19 ingresso libero).

SPAESATI ha l’obiettivo un processo di upcycling applicato alla legatoria per la creazione di booklet pensati per la Paper Week e realizzati riutilizzando carte di diverso tipo, libri da mandare al macero, vecchie cartoline, stampe di vario genere, riviste, ecc…

Il workshop mostrerà il valore di alcune opere in carta ormai in disuso per dargli una nuova vita, quindi nuovo valore. I partecipanti saranno guidati alla costruzione di booklet “significanti” attraverso l’assemblaggio: ci si concentrerà sul tema della scrittura creativa, componendo e scomponendo i testi e collegandoli a forme ed immagini attraverso un processo progettuale condiviso, per ottenere composizioni suggestive e poetiche. Si ringraziano Fedrigoni Paper e Edizioni Cronopio per la collaborazione.

A seguire un incontro aperto al pubblico con la narrazione dei progetti sviluppati. 

SPAESATi si tiene nel laboratorio di carta “Paper Bar” nello studio dotfog  in via Nuova Pizzofalcone 2, Napoli.

Dall’8 al 14 aprile 2024 i cittadini di tutta Italia potranno approfondire il grande tema della raccolta differenziata di carta e cartone e scoprire l’enorme valore della filiera del riciclo attraverso visite guidate, mostre, convegni, laboratori creativi, spettacoli ed eventi su tutto il territorio nazionale, con un focus particolare quest’anno su Salerno scelta come “Capitale del riciclo 2024”. 

L’anima della manifestazione sono i Paperweeker, le realtà che hanno deciso di raccogliere l’appello di Comieco a farne parte con iniziative speciali per raccontare il mondo della carta (e del suo riciclo) con punti di vista inediti e originali. 

Workshop ore 15-18

quota di partecipazione 30 euro / studenti 20 euro
Per prenotare
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-spaesati-873960598677?aff=oddtdtcreator

Papertalk ore 19

Ingresso libero

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Paper Bar è un luogo dove la passione per la carta va oltre la lavorazione artigianale. Dove realizzare oggetti unici attraverso tecniche di lavorazione della carta e legatoria. Grazie all’uso di materiali non convenionali, carte speciali e selezionate, stampe, fotografie o altro, dotfog studio crea linee di booklet, packaging o strumenti di comunicazione non usuali.

dotfog è uno studio napoletano di design, fondato da Rosanna Cianniello, Marialuisa Firpo e Gabriella Grizzuti. Si occupa di identità visiva, exhibition design, packaging, editoria e sviluppa progetti per la valorizzazione dei territori culturali ponendo il design come attivatore di pensiero critico. Abita uno spazio unico – nel cuore di Napoli – con un suggestivo terrazzo e il “Paper Bar” un laboratorio per fanatici e appassionati della carta e di tutto ciò che la riguarda. Accoglie anche eventi e workshop, aprendosi alla città. 
Le fondatrici affiancano la professione con attività di docenza e ricerca presso l'Accademia di Belle Arti di Brera, l’Università Federico II di Napoli e l'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Comieco (www.comieco.org) è il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, nato nel 1985 dalla volontà di un gruppo di aziende del settore cartario interessate a promuovere il concetto di “imballaggio ecologico”. Nel 1997, con l’entrata in vigore del D. Lgs. 22/97, Comieco si è costituito in Consorzio Nazionale nell’ambito del sistema CONAI e attraverso una incisiva politica di prevenzione e di sviluppo, ha contribuito a triplicare la raccolta differenziata di carta e cartone in Italia: da 1 a 3,6 milioni di tonnellate, raggiungendo e superando con anni di anticipo gli obiettivi di riciclo dei rifiuti di imballaggi cellulosici previsti dalla normativa europea.

Dialetto e musica: dalle villanelle alla scena contemporanea

Dalle villanelle alla scena contemporanea. Attraversa i secoli, e si confronta con le diverse emozioni che ogni epoca produce, “Dialetto e musica”, settimo appuntamento degli “Incontri sul dialetto”, curati dal Comitato per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano e organizzati dalla Fondazione Campania dei Festival.

Lunedì prossimo 8 aprile alle 16 al MUSAP-Fondazione Circolo Artistico Politecnico ETS di Piazza Trieste e Trento a Napoli (Palazzo Zapata), il famoso poeta Salvatore Palomba, autore di classici della canzone napoletana come “Carmela” e “Amaro è ’o bene” e studioso della canzone napoletana, e il professor Salvatore Iacolare dell’Università degli Studi di Udine, accompagneranno il pubblico in un excursus di grande fascino e suggestioni.

Il punto di partenza sarà il Cinquecento, con i suoi “canti del popolo”, ma troveranno subito spazio anche l’opera buffa e l’operazione meritoria di Guillaume Cottrau, che nei suoi “Passatempi musicali” raccolse, trascrisse e stampò brani memorabili come “Michelemmà” e “Lo guarracino”, arrivati ai giorni nostri, nella forma oggi conosciuta, proprio grazie al suo operato. Un capitolo a parte verrà ovviamente dedicato alle stagioni della canzone classica napoletana, nella cui prima fase si incontrarono straordinari talenti poetici, come Salvatore Di Giacomo, Ferdinando Russo, Giovanni Capurro, Vincenzo Russo e Pasquale Cinquegrana, e musicali, come Mario Costa, Eduardo Di Capua e Salvatore Gambardella. In questa stagione la musica si adatterà spesso al verso poetico, a differenza di quello che accadrà invece nel Novecento, dove personaggi come Libero Bovio, Ernesto Murolo ed E.A. Mario scriveranno le loro canzoni principalmente in funzione delle note.

Spazio sarà dedicato anche alla transizione tra la fase più felice della storia della canzone napoletana e le manifestazioni più contemporanee, ponendo l’accento sul fenomeno della contaminazione e sulla crisi dovuta al diffondersi della canzone italiana e di alcune melodie ballabili di origine straniera. Per questo periodo basti pensare a successi come “Anema e core” e “Luna rossa”, ma soprattutto alla genialità della proposta musicale di Renato Carosone, figura tra le più rappresentative del periodo che va fino agli anni Sessanta. Proprio la popolarità di singoli artisti come Sergio Bruni, che nel 1976 pubblicherà l’album rivoluzionario “Levate ’a maschera Pulicenella”, con i testi poetici di Salvatore Palomba, consentirà inoltre alla canzone napoletana di affrontare una seconda fase di declino, prima di arrivare, con percorsi di contaminazione sonori, alle manifestazioni più recenti di musica in dialetto, come il cantautorato di Pino Daniele, il rap dei Cosang o di Geolier, o il pastiche linguistico di Liberato.

Il programma dell’intero ciclo di incontri, che si terranno fino al 27 maggio nello stesso luogo e alla stessa ora, è disponibile sul sito della Fondazione Campania dei Festival.

Autismo e inclusione possibile, il ciclo di incontri dell'Asl Napoli 1 Centro

Una serie di incontri ed eventi promossi per la settimana di sensibilizzazione sull’autismo dal titolo “Autismi, neurodivergenze e normotipicità: l’inclusione possibile”. Ad organizzare l’iniziativa è il Dipartimento di Salute Mentale dell’Asl Napoli 1 Centro presso l’ex ospedale psichiatrico Leonardo Bianchi (via Calata Capodichino 230) per fare il punto sui percorsi di adattabilità sociale nei confronti di chi ha un modo differente di essere e percepire il mondo.

Uguali per Costituzione, convegno al Monastero di Santa Chiara

Domenica 7 aprile ore 9.30, l’Ordine Francescano Secolare e la Gioventù Francescana della Campania si incontrano per inaugurare il loro nuovo progetto sull’impegno politico che inizierà con l’evento “Uguali per Costituzione”. Il titolo prende il nome da un libro dell’avvocato Ernesto Maria Ruffini, che interverrà su I principi fondamentali della Costituzione Italiana e il contributo della Costituzione per il Bene Comune.

Campania Legge Talks, incontro con Igiaba Scego e Chiara Piaggio

Tornano i Campania Legge Talks, incontri tra autori e lettori che si danno l’obiettivo di indagare grandi temi del presente. Sono Igiaba Scego e Chiara Piaggio le protagoniste di questo talk tutto al femminile.

Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER