Venerdì, 23 Febbraio 2024

Le ballerine della notte, il nuovo romanzo di Marco Minicangeli

Arriva in libreria Le ballerine della notte, romanzo edito dalla casa editrice partenopea inKnot edizioni, scritto da Marco Minicangeli, classe 1963. L’autore che da anni si occupa di noir – vincitore del Premio Grado Giallo 2015 e del premio Andrea Torresano (2022) per la letteratura gialla – dopo le pubblicazioni con Castelvecchi e Mondadori, approda alla casa editrice napoletana con una trilogia che inchioda il lettore e da cui sembra impossibile uscire.

 Le ballerine della notte è il prequel dei precedenti All’ombra del suo corpo e Conti in sospeso e spiega “la storia sporca”, che ha costretto il protagonista a lasciare la polizia. Un ultimo tassello letterario che chiude la vicenda del commissario Alessio Zeni.

La prima presentazione del romanzo si svolgerà sabato 9 dicembre ore 18.30 a Roma, presso la libreria Bookstorie (via Valvassina, 15). L’autore dialogherà con lo scrittore e saggista Fabio Giovannini e l’incontro sarà moderato da Tonia Zito e Ottavio Mauriello. Lorenzo Lombardi leggerà alcuni estratti del testo.

Protagonista dell’ultima pubblicazione di inKnot è Alessio Zeni, poliziotto appena trasferitosi al commissariato di piazza Cavour, dove lavora in coppia con Nicola Sperlo. A Casalpalocco, un quartiere residenziale di Roma, in una villa di lusso vengono ritrovati i corpi legati e martoriati dei coniugi Sorge: tutto il commissariato viene dirottato sull’omicidio. Nonostante gli ordini, Nicola e Alessio continuano a indagare sulle Ballerine della Notte, l’indagine riguarda un giro di prostituzione e droga molto cupo, in cui giovani prostitute vengono immortalate in video hard estremi mentre perdono la vita. Qualcosa di molto personale spinge Nicola alla ricerca della verità. L’agente ha fiuto per certe situazioni, riesce a raccogliere informazioni a cui nessuno riesce ad arrivare. Ha regole tutte sue e spesso disattende quelle del corpo di polizia. Alessio intuisce che qualcosa non torna e, affascinato da questo modo di operare, segue le orme del collega scoprendo la verità.  

«L’idea di scrivere Le ballerine della notte mi è venuta leggendo un fatto di cronaca: una ragazza moldava di vent’anni che si prostituiva e che aveva cercato di uscire dal giro era stata massacrata dai suoi protettori – racconta l’autore. L’uccisione di una donna che però non è un feminicidio, ma il risultato dello sfruttamento sessuale. Come in molti miei romanzi, ci sono più storie che si incrociano. In questo caso, il secondo plot è la storia della famiglia massacrata da presunti rapinatori a Casal Palocco, che fotografa un mondo completamente opposto al primo. È l’alta borghesia della Capitale, quella degli immobiliaristi. I più attenti tra i lettori rintracceranno in questa seconda storia la struttura profonda del King Lear di Shakespeare. Una storia di eredità contese, potere e morte».

«Di tutta la trilogia Le ballerine della notte è forse il più duro, perché evidenzia come, in un contesto dove prevale la corruzione, l'uomo finisca per essere fagocitato dal male – spiega Tonia Zino di inKnot edizioni. Il confine tra il bene e il male diventa labile e spesso anche per fare del bene si finisce per sporcarsi le mani. Il testo, come tutta la trilogia, mette il lettore di fronte alla consapevolezza che in certi contesti per fare la cosa giusta, talvolta bisogna fare quella sbagliata».

Un noir che scandaglia l'animo umano evidenziando come in contesti dove prevale la marginalità, dove i corpi si disumanizzano per diventare merce, dove la feccia sovrasta costringendo ad agire seguendo la propria logica, il confine tra il bene e il male si confonde e diventa molto difficile rispettare le leggi, agire seguendo solo e unicamente la giustizia. La Città della Notte ti fagocita, ti distrugge. Una volta risucchiati sembra quasi impossibile uscirne. Si rischia di morire o di perdere tutto, compresi i sentimenti.

Marco Minicangeli (Roma 1963) si occupa da anni di noir. Ha pubblicato su questi argomenti alcuni saggi: Storia del romanzo di fantascienza (Castelvecchi, con Fabio Giovannini), Ammazzo tutti (Stampa Alternativa, con il criminologo Francesco Bruno). Tra i suoi romanzi ricordiamo Uomo(n) (Segretissimo Mondadori) e la trilogia di Alessio Zeni (All’ombra del suo corpo, Conti in sospeso e Le ballerine della notte) pubblicata con inKnot edizioni.

Ha vinto il Premio Grado Giallo 2015 con il racconto “Storia da un’estate romana” (Mondadori) e il premio Andrea Torresano (2022) per la letteratura gialla con il romanzo Le ali di cera (Gilgamesh ed.).

Author: Redazione

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER