Giovedì, 18 Aprile 2024

La quota Napoli a Sanremo 2024: da Geolier ai The Kolors

Mentre monta sul web la diatriba linguistica sul napoletano usato nel suo testo sanremese (“una lingua che non merita questo strazio” secondo lo scrittore Maurizio de Giovanni), Geolier, cantante in gara alla 74esima edizione del Festival della canzone italiana, rivendica il “suo” dialetto.

Quello scritto esattamente come si pronuncia - senza punteggiatura e ricco di termini spesso “intraducibili” in italiano - che abbiamo imparato a conoscere in pezzi del trapper napoletano come “Vogl sul a te”, “Come vuoi”, “Soldati”.

Ma chi è Geolier? Emanuele Palumbo, questo il suo vero nome, ha 23 anni ed è originario di Secondigliano, quartiere a cui rende omaggio nel suo stesso nome d’arte, termine francese che italiano significa “secondino”. A dispetto della sua giovane età, il rapper partenopeo, presente già da qualche anno sulla scena musicale italiana, vanta già una carriera costellata da successi, concerti sold out e collaborazioni con big come Sfera Ebbasta, Marracash, Lazza, Takagi & Ketra.

Ed è proprio in veste di “big” che si presenta a Sanremo 2024 (in programma in prima serata su Rai1 dal 6 al 10 febbraio 2024), forte di un anno segnato dal trionfo del suo secondo album “Il coraggio dei bambini”, che risulta tra i più ascoltati in Italia su Spotify.

Emanuele porta sul palco sanremese il brano “I p’ te, tu p’ me”, canzone nostalgica che parla di un amore finito ma anche della capacità di riconoscere quando è il momento di dividersi. Al suo fianco nella serata dedicata ai duetti (in onda venerdì 9 febbraio, nella quarta serata del festival) i suoi amici Guè, Luchè e Gigi D'Alessio, che si esibiranno in un medley dal titolo “Strade”.

Ma Geolier non è l’unico campano che parteciperà alla manifestazione più importante della musica italiana. Da Napoli, esattamente Cardito, viene anche il frontman dei The Kolors, Antonio Stash Fiordispino, così come Alex Fiordispino, che è il cugino del leader del gruppo che si è formato a Milano. La band, vincitrice dell’edizione 2015 di Amici, porta sul palco del Teatro Ariston il brano “Un ragazzo una ragazza” e sarà affiancata nella serata dei duetti da Umberto Tozzi.

Altra presenza campana è BigMama, ovvero Marianna Mammone: la rapper, che viene dalla provincia di Avellino, si presenta a Sanremo 2024 con la canzone “La rabbia non ti basta” e ha scelto di duettare venerdì 9 febbraio con Gaia, La Niña e Sissi, con le quali eseguirà una versione particolare di Lady Marmalade di Labelle.

Infine, reduce dal successo made in Naples “Mare fuori”, la cantante e attrice nota come Clara (lei si chiama Clara Soccini) porta sul palco sanremese il singolo “Diamanti grezzi”. La 24enne si esibirà, per la serata dedicata ai duetti, con Ivana Spagna e il Coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino, nel successo della stessa Spagna “Il cerchio della vita”.

Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista professionista, è specializzata nel giornalismo sociale. Ha collaborato con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca. Collabora con la rivista Comunicare Il Sociale.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER