Giovedì, 18 Aprile 2024

Pink Floyd Legend al Teatro Augusteo

I Pink Floyd Legend il 26 febbraio 2024 tornano a Napoli al Teatro Augusteo, con il live che celebra il disco The Dark Side of the Moon.

Nel corso del concerto (dal marzo 2022 visto da più di 25.000 spettatori) oltre all'esecuzione integrale del capolavoro del 1973, non mancheranno i più grandi successi del gruppo britannico (da quelli degli esordi ai più recenti) che i Pink Floyd Legend eseguiranno nella classica formazione live a 9 elementi che comprende Fabio Castaldi (voce e basso), Alessandro Errichetti (voce e chitarre), Simone Temporali (voce e tastiere), Paolo Angioi (chitarre, basso e cori) ed Emanuele Esposito (batteria). Completano l’ensemble Giorgia Zaccagni, Daphne Nisi e Claudia Marss ai cori e Maurizio Leoni al sassofono solista.

Le oltre due ore di musica si avvalgono di un nuovo disegno luci e laser - realizzato appositamente per sottolineare le suggestioni evocate dai brani di Dark Side – che, uniti alla fedeltà degli arrangiamenti e delle esecuzioni, ai video dell’epoca proiettati sullo schermo circolare, agli oggetti di scena, ricreano quel senso di spettacolo totale per cui i Legend sono riconosciuti in Italia, oggi, come i migliori interpreti dei capolavori dei Pink Floyd.
 
I Pink Floyd Legend, negli ultimi quattro anni, con i loro spettacoli dedicati all’universo pinkfloydiano possono vantare oltre 100.000 spettatori. Ogni tour - la cui produzione porta la firma di Gilda Petronelli di Menti Associate - è un evento: da quello di Atom Heart Mother con coro e orchestra a The Dark Side of the Moon - 50th Anniversary Tour, da Live at Pompeii con gli strumenti vintage originali dell'epoca al tour per i 40 anni di Animals  (con la riproduzione della Battersea Power Station, realizzata con mapping 3d  e proiettata su uno schermo di oltre 15 metri di larghezza per oltre 6 metri di altezza, con tanto di "vapori reali" che fuoriuscivano dalle 4 ciminiere bianche per tutta la durata del concerto), fino a SHINE Pink Floyd Moon, l’opera rock di Micha van Hoecke che li vede sul palco insieme a Raffaele Paganini e ai danzatori della Compagnia Daniele Cipriani.

Nel corso degli anni il gruppo ha ospitato sul palco molti collaboratori dei quattro Pink Floyd come Guy Pratt, Ron Geesin, Gary Wallis, Durga McBroom, Claudia Fontaine e Harry Waters con il quale si sono esibiti il 26 gennaio 2024, al Teatro Olimpico di Roma (durante la Pink Floyd Legend Week), per l’esecuzione integrale di The Final Cut, serata dedicata alla Celebrazione degli 80 anni dello Sbarco di Anzio dove perse la vita il nonno, Eric Fletcher Waters.

The Dark Side of the Moon

Considerato come il capolavoro assoluto dei Pink Floyd, The Dark Side of the Moon è un disco entrato nel mito per numero di copie vendute, per la tecnica di registrazione, per i temi proposti, per la sua bellezza e, per certi versi, anche per la semplicità delle melodie, che segna l’inizio della maturità artistica dei Pink Floyd. Quelle nuove sonorità, già presenti in forma rudimentale in Meddle e Obscured by Clouds - e che a loro volta caratterizzano il passaggio dalle atmosfere psichedeliche e dai tentativi progressive di Atom Heart Mother - fanno esplodere tutto il loro potenziale lirico, melodico e tecnico dei quattro Floyd.

Il pianto di Waters dopo l’ascolto del missaggio finale del disco la dicono tutta sulla bontà e la grandezza del progetto. Il battito cardiaco che introduce e chiude l’album accompagna l’ascoltatore in un viaggio che è la nostra stessa vita, partendo dal primo respiro della nascita (Breathe), attraversando le paure dell’uomo (il tempo che passa, la morte), per arrivare alle ossessioni (il denaro) e alle follie dei nostri tempi (la guerra). Già si vedono quei temi di critica sociale cari a Waters che verranno approfonditi in Wish You Were Here e Animals e che troveranno la loro definitiva e stabile collocazione in The Wall.

A impreziosire e consegnare al mito il tutto, ecco il genio Alan Parsons che fa letteralmente esplodere il suono fuori dal disco, conferendogli una tridimensionalità e una atemporalità incredibile per quelle che sono le tecniche di registrazione dell’epoca. Per questo Dark Side è un disco senza tempo da sembrare scritto e suonato nel futuro, tanto è attuale nei contenuti e nella resa sonora.

Pink Floyd Legend

Nati nel 2005, i Pink Floyd Legend sono oggi riconosciuti come il gruppo italiano che rende, in ogni loro spettacolo, il miglior omaggio alla musica dei Pink Floyd, grazie alla realizzazione di show perfetti, frutto dello studio approfondito delle partiture e dei concerti live che la band inglese ha proposto nel corso degli anni.

Biglietti su: ticketone.it / teatroaugusteo.it / shop.bigliettoveloce.it
  

Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista professionista, è specializzata nel giornalismo sociale. Ha collaborato con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca. Collabora con la rivista Comunicare Il Sociale.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER