Giovedì, 30 Maggio 2024

Quando a servire è Jeeg robot

“Avete Prenotato?” ; “Quanti siete?” “ Tavolo dentro o fuori?” e se al ristorante  queste domande ve le facesse un robot?

No, non si stratta in un film di fantascienza: siamo a Sorrento sulla bellissima  “Terrazza delle Sirene", ristorante super paranomico del Circolo dei Forestieri ed accogliere i clienti c’è un cameriere robot.

Una scelta quella di Mario Parlato, patron del ristorante, conseguenza dei tanti problemi legati alla ricerca di personale che racconta all’ANSA: "Quando i ragazzi vengono a colloquio, molti sono più interessati ai week end liberi che al servizio, quando invece il nostro è un lavoro che si svolge per lo più quando gli altri sono in vacanza e nei giorni di festa. E visto che i robot non hanno pretese, ho risolto prendendo questa decisione". 

Ma Parlato tiene a precisare che i robot saranno un ausilio: possono accompagnare i clienti al tavolo, portare le pietanze e le bevande ma non rimpiazzeranno mai i camerieri in carne ed ossa e conclude “La gentilezza e la simpatia di chi svolge questo lavoro con passione sono insostituibili”.

Perché la verità è che i robot non chiedono ferie, lavorano nei weekend ma non potranno mai sostituire i camerieri veri, quelli che vi sorridono, che non sanno mai quale vino c’è e quelli che  riescono a ricordarsi a memoria l’ordine di un tavolo da 12 persone.

Lo sviluppo e la tecnologia hanno mandato un po’ di lavoratori in pensione e sono tanti i mestieri che ormai sono stati automatizzati e un po’ ci mancano.

Il casellante che alla fine delle sei ore per fare 200 kilometri sulla Salerno Reggio Calabria ti sorrideva e qualche volta (rare volte, a dire il vero) rispondeva al saluto era la rappresentazione plastica della fine della vacanza anzi della villeggiatura.

La filiale della banca nella quale si entrava con devozione manco fosse un santuario ora sta tutta sull’app del cellulare.

Casse e biglietterie automatiche stanno  poi “estinguendo” la figura del cassiera e persino al supermercato è arrivata la rivoluzione tecnologica.

Addio quindi alla simpatica cassiera che mentre tu devi ancora aprire il sacchetto di plastica loro già hanno bippato tutto il carrello, hanno fatto lo scontrino e aspettano con aria smargiassa il pagamento.

La tecnologia però non soltanto “uccide” posti di lavoro ma ne crea di nuovi e ne fa evolvere altri.

Se da una parte ci sono i robot, dall’altra c’è bisogno di qualcuno che li programmi

Il mondo cambia continuamente e il lavoro pure ma di una cosa possiamo essere sicuri: nessun robot potrà mai “gelarti” con lo sguardo ogni volta che si arriva al ristorante con 12 bambini  un  quarto d’ora prima della chiusura.

--------------

A proposito di camerieri che sorridono:

Il ristorante Il Poggio diventa (anche) bombetteria

Giovanni Salzano
Author: Giovanni Salzano
Esperto di social media management, cura la rubrica di opinione Società.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER