Venerdì, 24 Maggio 2024

Il faro di Annalisa, come partecipare al concorso scolastico nazionale

Presentato il concorso scolastico nazionale “Il faro di Annalisa”, promosso dall’associazione Annalisa Durante in collaborazione con Regione Campania, Comune di Napoli e USR Campania, nell’ambito della V Edizione del Premio nazionale intitolato alla memoria della giovane vittima di Forcella, uccisa il 27 marzo 2004 in uno scontro a fuoco tra clan rivali.

Dopo i saluti introduttivi del segretario generale della Fondazione Enrico Tedesco, Il papà di Annalisa Giovanni Durante e il presidente dell’associazione Giuseppe Perna hanno illustrato le novità del concorso, segnalando, in particolare, l’introduzione di una nuova categoria intitolata “Io non ho mai letto”, finalizzata ad avvicinare i ragazzi alla lettura, la cui premiazione sarà affidata allo scrittore Maurizio De Giovanni, nella qualità di presidente di “Campania Legge - Fondazione Premio Napoli”.

A seguire ci sono stati gli interventi dell’assessore regionale alla sicurezza, alla legalità e all’immigrazione Mario Morcone, dell’assessore comunale alla legalità e alla polizia municipale Antonio De Iesu ed il videomessaggio pervenuto dal presidente dell’USR Campania Ettore Acerra. In particolare, l’assessore Morcone ha evidenziato l’importanza che la memoria di Annalisa riveste come guida per i giovani di Napoli e di tutta Italia, mentre l’assessore De Iesu si è soffermato sulle soluzioni da ricercare per realizzare quel “miracolo di cambiamento”, invocato da Giannino Durante, che richiede probabilmente ancora tempo, e sopratuttto coesione e collaborazione tra istituzioni e cittadini. Il Direttore Acerra ha invece sottolineato il valore che questo Premio ha per la crescita educativa degli studenti ed ha assicurato l’impegno dell’Ufficio scolastico regionale nel promuovere, accompagnare e sensibilizzare le scuole alla massima partecipazione.

Infine, il presidente della Fondazione Polis don Tonino Palmese, nominato dal Sindaco Manfredi “garante dei detenuti” della città di Napoli, ha lanciato la proposta di portare il faro della memoria di Annalisa anche ai carcerati, sottolineando l’esempio di amore genitoriale di papà Giannino e di mamma Lina che può educare all’affettività chi è nei luoghi di reclusione per i crimini commessi e può anelare al cambiamento.

Le candidature al Concorso potranno essere inoltrate dal 2 ottobre al 22 dicembre 2023 secondo le modalità indicate nel bando scaricabile dalla home page del sito internet www.annalisadurante.it.

Author: Redazione

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER