Giovedì, 25 Luglio 2024

Aspettando il Pride, otto giorni in salsa rainbow al Real Albergo dei Poveri

Ha aperto i battenti a Piazza Carlo III, per la sua seconda edizione, il Pride Park di Napoli, otto giorni di politica, dibattiti, arte e cultura dal 21 al 28 giugno 2024 all'interno del Reale Albergo dei Poveri, aspettando il Napoli Pride che si terrà in città il 29 giugno.

Anche quest’anno, nello storico palazzo monumentale napoletano, tra le costruzioni settecentesche più imponenti d’Europa, si alterneranno eventi culturali, politici e artistici nel segno dell’inclusione e della condivisione, per celebrare il valore di un’umanità che si afferma in maniera fulgida e potente, a Napoli più che altrove, nell’infinità molteplicità degli orientamenti e delle identità.

La seconda edizione del Pride Park di Napoli, fortemente voluta dal Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, è organizzata dal comitato Napoli Pride (Antinoo Arcigay Napoli, ALFI le Maree, Associazione Trans Napoli e Pride Vesuvio) in collaborazione con il Comune di Napoli, tra gli ospiti della prima giornata l’ex Presidente della Camera, Roberto Fico, da sempre vicino alle istanze delle persone LGBTQIA+, ad aprire il Pride Park l’Assessora per le Pari Opportunità del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante.

L’Albergo dei Poveri ospiterà anche martedì 25 giugno alle 10, alla presenza del sindaco Gaetano Manfredi e dell’assessore Emanuela Ferrante, la conferenza di presentazione del Napoli Pride 2024 in programma sabato 29 giugno

"L’adesione del Comune al Pride – ha affermato l’assessora Ferrante – è il segnale di quanto questa Amministrazione sia sensibile al rispetto delle persone e pronta a condannare qualunque forma di discriminazione. Con i tempi che corrono, è necessario manifestare e diffondere tale messaggio con un segnale forte e colorato, affermando con determinazione l’impegno e la costanza nella difesa dei diritti".

Il programma

Oggi due eventi dedicati alla genitorialità: alle 18, la presentazione di “Famiglie”, il nuovo libro di Giuseppina La Delfa, co-fondatrice dell’Associazione Famiglie Arcobaleno. Interverrà da remoto l’avvocato Francesca Quarato e modererà l’evento Chiara Fanara, referente regionale di Famiglie Arcobaleno.

Alle 20, l’Associazione AGEDO di Napoli, associazione formata da famiglie di persone Lgbtqia+, presenta un reading/esibizione musicale realizzato per l’occasione.

Alle ore 22, sarà la volta di un attesissimo evento di questa seconda edizione del Pride Park: DADA’, giovane musicista e cantante napoletana, rivelazione dell’edizione 2022 di X Factor, amatissima dalla comunità queer, si esibirà in uno showcase realizzato ad hoc per l’occasione.

Sabato 22 giugno, alle ore 17:30, nella sala conferenza del Pride Park, avrà luogo un talk su centri antidiscriminazione e strutture d’accoglienza per persone lgbtqia+ a cui interverranno: Sergio Mazzocca (Servizio antiviolenza e pari opportunità del Comune di Napoli), Alessandro Battaglia (Presidente associazione Quore e referente progetto ToHousing), Giorgio Zinno (Sindaco di San Giorgio a Cremano), Antonello Sannino (Casa delle Culture e dell’Accoglienza delle persone LGBTQIA+ di Napoli e Codice Rainbow Caivano), Carlo Cremona (Casa accoglienza LGBT Questa casa non è un albergo), Paolo Russo (Centro antidiscriminazione LGBT Pomigliano d’Arco). Da remoto, si collegheranno i delegati dei Centri d’accoglienza di diverse città italiane.

Nella stessa giornata, alle ore 21, un gruppo di attrici e attori del format di successo “Dignità autonome di prostituzione”, creato e diretto da Luciano Melchionna, irromperà con la sua consueta esuberanza iconoclasta nello spazio del Pride Park.

La giornata di domenica 23 giugno sarà dedicata, invece, a tematiche connesse alla scuola e alla legalità. Dalle 18:00 alle 19:00, nella sala conferenze, si svolgerà un talk su scuola, identità alias e bullismo, a seguire avrà luogo l’evento centrale della giornata, dedicato al lavoro e al drammatico fenomeno dell’usura a partire dall’opera teatrale “Cravattari” del drammaturgo e regista Fortunato Calvino, pièce che, proprio quest’anno, festeggia trent’anni di successi.

Sarà l’occasione per assistere al film tratto dallo spettacolo teatrale e per approfondire l’argomento con un talk a cui parteciperanno lo stesso Calvino (drammaturgo e regista), Gilda Cerullo (Scenografa  e insegnante all’Accademia di Belle Arti di Napoli), Vittorio Ciccarelli (Direttore generale per la Campania della Fai), Rosario D’Angelo (referente regionale FAI), Nino Daniele (Presidente del Premio Amato Lamberti), Luigi Ferrucci (Presidente FAI -Federazione delle Associazioni Antiracket e Antiusura Italiana), Diego Guida (editore), Renato lori (Scenografo e insegnante dell’Accademia di Belle Arti di Napoli) e alcuni attori del cast di Cravattari.  Coordinano il talk Mara Biancamano e Claudio Finelli.

Le giornate di lunedì 24 e martedì 25 giugno, dedicate rispettivamente alla Transizione ecologica e all’immigrazione (24 giugno) e alla Costituzione (25 giugno), recepiscono il supporto organizzativo dell’Associazione Aperitivo Resistente.

Lunedì 24 giugno, alle ore 19, dopo lo svolgimento di una conferenza internazionale organizzata dall’associazione iKen, sarà la volta del talk “La pace per l’ambiente: crisi climatica, giustizia ambientale e diritti” a cui parteciperanno: Annamaria Arnese (Greenpeace), Antonella Capone (Alfi Le Maree), Anna Fava (Italia Nostra), Maria Lionelli (Slow Food), Roberto Mezzalama (Ingegnere Ambientale), Guido Sannino (Rigenera), Antonello Sannino (Antinoo Arcigay Napoli). Modera: Vincenzo Capuano (Aperitivo Resistente).

Martedì 25 giugno, sempre alle 18, si discuterà di Costituzione con l’evento: “Diritti e costituzione: non vogliamo cambiarla vogliamo attuarla”, tavola rotonda organizzata da Aperitivo Resistente con Francesco Amoretti (ANPI), Maurizio de Giovanni (Scrittore), Emma Ferulano (Chi Rom E Chi No), Andrea Morniroli (Dedalus), Chiara Piccoli (Alfi Le Maree), Massimo Villone (Coordinamento Per La Democrazia Costituzionale), Noor Shihadeh (Attivista). Modera e interviene per Antinoo Arcigay Napoli: Vincenzo Capuano.

Martedì 25 giugno sarà la volta anche dell’evento dedicato alla Giornata internazionale del rifugiato con la presenza di Mattia Peradotto, coordinatore dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dal 26 al 28 giugno, il calendario diventerà ancora più fitto d’eventi con omaggio a Enzo Moscato a cui prenderanno parte Isa Danieli, Cristina Donadio, Imma Villa, Gino Curcione, Emilio Massa e Giuseppe Affinito (mercoledì 26 giugno alle 18:30); con la giornata dedicata al corpo e alla libertà (giovedì 27 giugno); con gli eventi politici e culturali imperdibili dell’ultimo giorno del Pride Park, dedicato a politica e diritti.

Le mostre

Inoltre, negli spazi del Pride Park, saranno collocate ben otto esposizioni artistiche:

NATURA Mostra fotografica dell’artista Gigi Sorrentino.

Ritrovarsi a contatto con la natura, senza pregiudizi, con il semplice desiderio di amarsi e fondersi in uno a contatto con Madre Terra! Una selezione di foto in dall’archivio del fotografo Gigi Sorrentino per raccontare l’incontro di due uomini che si amano e si sentono parte di un pianeta Terra in cui l’amore non ha né genere né orientamento.

CERCAMI/ AUTORITRATTO INNAMORATO/ GENTILE NEL CIELO

Tre dipinti realizzati dalla musicista, cantante e artista DADA’, icona amatissima della comunità queer, sul tema della libertà e dell’espressione identitaria.

R/ESISTENZE VIOLA: FRAMMENTI

Mostra fotografica a cura di ALFI NAPOLI Le Maree.

Attraverso alcuni scatti, le tappe cruciali e i volti di quelle donne, attiviste e rivoluzionare, che hanno lottato per i diritti e la visibilità delle donne lesbiche.

ALESSANDRO MAGNO e VENERE VRENZOLA

Due opere degli artisti Dario Gaipa e Maurizio Padula realizzate con pezzi di manifesti della città di Napoli e già esposte al Museo Archeologico Nazionale di Napoli per la mostra “Mann Sgamat!”

QUEER(ING) ART: PAOLO VALERIO Selezione di eco sculture dell’artista Paolo Valerio.

Attraverso le sue eco sculture dai titoli evocativi e realizzate raccogliendo materiali di rifiuto trovati sulle spiagge del litorale Flegreo o utilizzando bambole acquistate alla Feira da Ladra a Lisbona o lasciate da bambini sulla spiaggia, Paolo Valerio ci offre una interessante varietà di narrazioni che vanno dall’erotico al domestico e ci introduce alla variegata e complessa esperienza Queer.

LETTERE AMORE E LIBERTÀ a cura di Pasquale Ferro, realizzata dall’Ass. Blu Angels.

Mostra di disegni, lettere, abiti e manufatti creati dalle detenute e dai detenuti del carcere di Poggioreale nell’ambito del Progetto “Al di là del muro” (Antinoo Arcigay Napoli e BLU ANGELS)

RIFLESSI DI GENERE Rassegna di spot e manifesti a cura di ALFI NAPOLI Le Maree.

Questa rassegna di spot e poster intende esaminare come la pubblicità abbia contribuito a plasmare l’immagine della donna nella società e come questa rappresentazione abbia influenzato gli atteggiamenti, le aspettative e le possibilità di ottenere i propri spazi e la propria autonomia.

IL GIOCO DELLA GUERRA Mostra del giocattolo di guerra a cura di Vincenzo Capuano e del Museo del Giocattolo di Napoli.

Se riusciremo a migliorare il mondo, avremo giocattoli che racconteranno soprattutto la pace, ma la strada che l’umanità ha intrapreso è quella di una escalation di violenza e sopraffazione, che sembra non avere fine. La mostra offre un breve percorso attraverso il giocattolo di guerra nel tempo e si conclude con il pupazzo di Totò vestito da soldato, in ricordo del suo attualissimo monito sotto forma di domanda: “Siamo uomini o caporali?”

Tutti giorni, dalle 18 alle 20, sarà inoltre possibile effettuare test rapidi anonimi e gratuiti HIV, Sifilide ed Epatite C e avere info su vaccinazioni, PrEP e PEP grazie al Check Point allestito per l’occasione.

Domenica 23 giugno dalle ore 15 alle ore 18, al Pride Park arriva la Carovana della Prevenzione per la promozione della salute per la popolazione transgender, sarà possibile effettuare visite ed esami gratuiti per la diagnosi precoce dei tumori al seno.

Desk, Stand, Info Point e gruppi di lavoro, saranno presenti al Pride Park, per tutta la durata della manifestazione. A fine giornata, dopo le 22, sono previsti momenti di spettacolo e musica.

L’ingresso a tutti gli eventi del Pride Park è libero e gratuito.

Author: Redazione

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER