Martedì, 28 Maggio 2024

Rugantino incanta l’Augusteo

Serena Autieri e Michele La Ginestra sono i bravissimi protagonisti di una delle commedie musicali italiana più amate e rappresentate di tutti i tempi, “Rugantino”, di scena al Teatro Augusteo di Napoli fino al 10 aprile.

Un classico del teatro musicale italiano

Divertente, dissacrante, emozionante, corale, lo spettacolo ha incantato ieri sera il pubblico del teatro di Piazzetta Duca D’Aosta attraverso una full immersion di tre ore (divise in due atti) nelle atmosfere di una Roma ottocentesca grazie alla storia commovente, ironica e nostalgica della maschera più amata e impertinente di Roma: Rugantino, il cui nome trae origine dal termine “ruganza”, arroganza.

Presentato nella versione storica originale di Garinei & Giovannini (scritta con P. Festa Campanile e M. Franciosa, con la collaborazione artistica di Gigi Magni) il Rugantino “napoletano” rappresenta indubbiamente un ritorno imperdibile alle radici e un’occasione per riscoprire un classico del teatro musicale italiano.

Chiacchierone, sbruffone, battuta sempre pronta ma animo nobile, questo personaggio è stato infatti interpretato nelle sue molteplici trasposizioni televisive e cinematografiche da giganti come Nino Manfredi e Enrico Montesano, per non parlare della intramontabile interpretazione di Gigi Proietti.

Il Rugantino incanta lAugusteo 1

Grande successo all’Augusteo

Sul palco Serena Autieri, straordinaria interprete dell'intrigante personaggio di Rosetta, donna bella, altera e irraggiungibile, che fa battere il cuore di Rugantino, un ruolo in cui l’attrice napoletana dà prova di grande maturità artistica. Al suo fianco Michele La Ginestra, che torna a vestire i panni di Rugantino dopo 21 anni. Nel ruolo di Eusebia, Edy Angelillo, e per la prima volta nel ruolo di Mastro Titta, Massimo Wertmuller.

Ad emozionare e vivacizzare lo spettacolo - prodotto dal Teatro Il Sistina, con la supervisione di Massimo Romeo Piparo - da un lato uno straordinario corpo di ballo che si esibisce sulle note delle musiche del M° Armando Trovajoli, dall’altro una scenografia studiata nei minimi dettagli con i bellissimi costumi originali firmati da Giulio Coltellacci.

Nessuna meraviglia, dunque, per il grande successo di questa storia senza tempo al Teatro Augusteo.

Trasportato da personaggi che emozionano e fanno ancora riflettere – non solo Rugantino e Rosetta, ma anche Mastro Titta, Principe Capitelli, Gnecco - il pubblico, a quasi metà spettacolo, si trova a canticchiare, in maniera assolutamente naturale, successi immortali e popolari in tutto il mondo come “Roma nun fa la stupida stasera”. 

Il Rugantino incanta lAugusteo 2

Trama

Roma, 1830, sotto il papato di Pio VIII. Rugantino, giovane popolano un po' spaccone e nullafacente, vive di espedienti aiutato da Eusebia, che lui spaccia per sua sorella. I due riescono a ottenere vitto e alloggio prima da un anziano prelato, che quando muore non lascia loro nulla, poi dal boia dello Stato Pontificio, Mastro Titta, che si innamora di Eusebia e ne è presto ricambiato. Rugantino invece brucia di passione per la bella Rosetta, moglie del violento e gelosissimo Gnecco Er Matriciano, e scommette che riuscirà a sedurla prima della Sera dei Lanternoni. 

Dopo varie peripezie e stratagemmi, Rugantino seduce la ragazza ma imprevedibilmente se ne innamora, per questo in un primo momento non fa parola con gli amici della sua impresa, poi però cede alla vanagloria ferendo i sentimenti di Rosetta. Quando Gnecco viene ucciso da un criminale, Rugantino si fa trovare accanto al cadavere e si autoaccusa dell'omicidio, affermando di aver compiuto il fatto per amore di Rosetta. Il protagonista, imprigionato e condannato a morte, sarà giustiziato da Mastro Titta: forte dell'amore di Rosetta, Rugantino dimostrerà di essere un vero uomo affrontando la morte.

Rugantino sarà in cartellone al Teatro Augusteo fino a domenica 10 aprile 2022 (salvo venerdì 8).

Ticket al botteghino del teatro, nelle rivendite autorizzate o su teatroaugusteo.it 

(Platea € 50,00 / Galleria € 40,00).

Info allo 081414243. 

Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista professionista, è specializzata nel giornalismo sociale. Ha collaborato con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca. Collabora con la rivista Comunicare Il Sociale.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER