Sabato, 15 Giugno 2024

Liberi: articoli sulle saracinesche delle edicole per informare i cittadini

Sono veri e propri articoli in formato extralarge, danno voce a pezzi del territorio e incrociano importanti temi sociali mettendo al centro la libertà di informazione, nel duplice significato di diritto di cronaca per i giornalisti e diritto ad essere informati per i cittadini.

Sono sempre più diffusi i manifesti affissi sulle edicole abbandonate di Napoli all’interno del progetto artistico-editoriale “Liberi” ideato dal mediattivista Nicola Angrisano. E aumentano sempre più, man mano che gli attivisti del gruppo “Free Assange Napoli”, coinvolti nella giovane iniziativa, scovano “nuove” edicole chiuse a Napoli. La città ne è piena – solo nel centro storico se ne contano 12 - e loro le stanno addirittura mappando (qui il link della mappa working in progress).

Liberi fa rivivere le edicole per farsi un’opinione

Gli articoli di “Liberi”, che fa il verso graficamente al giornale Libero (diretto da Vittorio Feltri), intendono ridare vita a questi luoghi. “Il senso delle installazioni temporanee non invasive recupera la funzione di punto di informazione che per anni hanno avuto le edicole dei giornali - spiega Nicola Angrisano - La lettura fugace delle prime pagine dei tanti quotidiani esposti ha contribuito per anni all’opinione di tutti noi. Oggi, orfani di queste edicole oramai vuote e abbandonate, noi intendiamo recuperare con un gesto artistico la funzione di punto di informazione delle vecchie edicole evocando giornali stampati in grande che tappezzano le saracinesche da tempo abbassate”.

Liberi articoli sulle saracinesche abbassate delle edicole per continuare ad informare1

Assange simbolo della libertà di informazione

Tutto è partito due mesi fa dalla vicenda della “mancata” cittadinanza onoraria a Napoli a Julian Assange, il giornalista accusato di spionaggio e cospirazione per aver svelato segreti di Stato attraverso migliaia di file diffusi dall’organizzazione WikiLeaks da lui fondata. Ricordiamo che la cittadinanza onoraria al giornalista australiano era stata votata all’unanimità con tre astenuti il 31 gennaio scorso dal Consiglio comunale di Napoli, senza però mai concretizzarsi effettivamente. Assange, la cui storia è diventata a livello globale iconica per i temi della libertà di stampa e l’importanza della diffusione di informazioni di interesse pubblico, è oggi anche il simbolo della battaglia di “Liberi”.

Uno spazio di visibilità per Mario Paciolla

La prossima azione del collettivo avrà luogo nel Rione Alto, ovvero il quartiere d’origine di Mario Paciolla, il giovane giornalista e cooperante Onu morto in circostanze ancora da chiarire il 15 luglio 2020 in Colombia. Alla sua vicenda, sulla quale la famiglia ancora chiede verità e giustizia, saranno dedicati tre articoli da affiggere su una edicola chiusa che gli attivisti stanno individuando proprio in questi giorni. Mario, proprio nei luoghi in cui è cresciuto, sarà ricordato attraverso una istallazione che ne racconterà la vita, rendendo conto ai cittadini degli esiti del processo in seguito alla opposizione fatta dai genitori alla richiesta di archiviazione della sua morte per suicidio, così come di tutte le iniziative realizzate in città per farne memoria, tra cui il murale a firma di Jorit a lui dedicato sulla facciata del liceo Elio Vittorini.

Maggiori informazioni sulla pagina Fb e Ig.

Liberi articoli sulle saracinesche abbassate delle edicole per continuare ad informare2

Maria Nocerino
Author: Maria Nocerino
Sociologa e giornalista professionista, è specializzata nel giornalismo sociale. Ha collaborato con l’agenzia di stampa Redattore Sociale e con il quotidiano Roma per le pagine della Cronaca. Collabora con la rivista Comunicare Il Sociale.

Pin It
Image


CHI SIAMO

Napoliclick è un portale quotidiano di informazione sociale e culturale pubblicato dalla cooperativa Nclick.

DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER