Venerdì, 19 Agosto 2022

A Pompei musiche vorticose e romantiche con Gloria

Sedici artisti venuti da tutti i continenti attraversano il mondo con musiche vorticose e romantiche. Fanno parte del cast di “Gloria, la vita è una festa”, la nuova opera di Josè Montalvò, il 68enne coreografo francese che dello spettacolo firma anche scenografia e ideazione video. L’appuntamento con la performance che inaugura la quinta edizione della rassegna estiva “Pompeii Theatrum Mundi” è per venerdì 17 e sabato 18 giugno 2022 alle 21 al Teatro Grande.

Una numerosa, eterogenea compagnia di 16 danzatori interpreti di un autentico inno alla gioia: “In essi si legge questa utopia vivissima, sottolinea Josè Montalvo: celebrare incondizionatamente la parte luminosa dell'umanità”.

“La gioia di danzare – continua il coreografo - permette di arrivare alla saggezza, di abbracciare più serenamente l’esistenza, di trovare un’intesa più piacevole tra la realtà e noi stessi. Ripetere che la gioia è più profonda della tristezza”.

!Gloria, La vita è una festa”, è una produzione Maison des Arts et de la Culture de Créteil in coproduzione con Chaillot-Théâtre National de la Danse, Le Channel, Scène Nationale de Calais (con la partecipazione), Festspielhaus Saint Pölten in collaborazione con Campania Teatro Festival.

Un ingegnoso e superbo montaggio di video mostra come gli animali stanno perdendo a poco a poco il loro territorio. È un’appello alla difesa della natura. Gli artisti raccontano uno alla volta, brevemente il loro percorso nei minimi dettagli e inscenano anche le loro danze. Si passa dalla musica africana con sottofondo la musica classica all’inverso, cioè dalla danza sulle punte al tam tam! I movimenti di gruppo, i canti africani sono energici, gli artisti hanno un sorriso espressivo. Un’opera che celebra con ottimismo la danza e la vita.

Gloria
coreografia, scenografia, ideazione video José Montalvo
costumi Agnés D’at, Anne Lorenzo
scene e luci Didier Brun
suono Pipo Gomes, Clément Vallon
danzatori Karim Ahansal (Pépito), Michael Arnaud, Rachid Aziki (Zk Flash), Sellou Nadège Blagone, Eléonore Dugué, Serge Dupont Tsakap, Fran Espinosa (ripetitore Flamenco), Samuel Florimond (Magnum), Elizabeth Gahl, Rocío Garcia, Florent Gosserez (Acrow), Rosa Herrador, Dafra Keita, Chika Nakayama, Beatriz Santiago, Denis Sithadé Ros (Sitha)

produzione Maison des Arts et de la Culture de Créteil 
coproduzione Chaillot – Théâtre National de la Danse, Le Channel,
Scène Nationale de Calais (Volet Participatif), 
Festspielhaus Saint Pölten
in collaborazione con Campania Teatro Festival

Pompeii Theatrum Mundi

Otto sere d’estate in uno dei luoghi più belli del mondo: il Teatro di Napoli-Teatro Nazionale, diretto da Roberto Andò, per la quinta edizione della rassegna estiva Pompeii Theatrum Mundi.

Realizzata con il Parco Archeologico di Pompei diretto da Gabriel Zuchtriegel, in collaborazione con il Campania Teatro Festival diretto da Ruggero Cappuccio, la manifestazione  partirà il 17 giugno 2022, presentando al Teatro Grande del Parco Archeologico di Pompei fino al 16 luglio 2022 quattro spettacoli a firma di importanti registi e artisti della scena nazionale e internazionale, con sensibilità, stili e linguaggi che vanno dalla danza al teatro all’arte visuale e musicale. Quattro importanti titoli, ognuno replicato due sere, per offrire all’ormai affezionato pubblico della rassegna otto sere di grande spettacolo dal vivo all’insegna della qualità artistica e autorale.

Dopo “Gloria”, il secondo spettacolo in programma, venerdì 24 e sabato 25 giugno alle 21, sarà Due regine: Mary Stuart vs. Elizabeth Tudor / Elizabeth Tudor vs. Mary Stuart, elaborazione drammaturgica, regia e interpretazione di Elena Bucci e Chiara Muti, da un’idea di Elena Bucci.

Mercoledì 29 e giovedì 30 giugno alle 21, in prima assoluta italiana, va in scena la nuova creazione firmata dall’artista sudafricano William Kentridge dal titolo OH THE BELIEVE IN ANOTHER WORLD. Sinfonia N. 10 di Dmitrij Šostakovič eseguita dalla Luzerner Sinfonieorchester diretta da Michael Sanderling.

Ultimo spettacolo della rassegna, venerdì 15 e sabato 16 luglio sempre alle 21 è Icfigenia in Tauride di Euripide, nella traduzione di Giorgio Ieranò e la regia di Jacopo Gassmann.

Donatella Alonzi
Author: Donatella Alonzi
Giornalista professionista e videomaker. Animalista convinta, mamma di Lucia e di Bella, la sua buffa cagnolina.

Pin It
Image

CHI SIAMO


Napoliclick è il portale cittadino di notizie e opportunità promosso dal gruppo di imprese sociali Gesco. Napoliclick seleziona e approfondisce opportunità ed eventi con un approccio critico, attento alla sostenibilità economica, al rispetto per l’ambiente, al consumo responsabile e solidale, al benessere, alla salute, alla buona cucina..
DOVE SIAMO

Sede centrale:
Presso Gesco - Gruppo di Imprese Sociali
Via Vicinale S. Maria del Pianto, 36 complesso polifunzionale Inail
Torre 1, 9° piano - 80143 Napoli
ISCRIZIONE NEWSLETTER

Abilita il javascript per inviare questo modulo